Login | Registrati | Preferiti

News - BONUS MOBILI

20/09/2013

BONUS MOBILI L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato la circolare n. 29/2013 con la quale ha fornito spiegazioni in merito alla corretta applicazione del Decreto Legge n. 63 e in particolare del bonus mobili. Possono avvalersi del bonus i contribuenti che fruiscono della detrazione per interventi di recupero del patrimonio edilizio e con il maggior limite di 96.000 euro di spese ammissibili. E' possibile usufruire della detrazione per l’acquisto di mobili a seguito di interventi di manutenzione ordinaria, straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ricostruzione e ripristino. Gli interventi edilizi devono essere stati effettuati a partire dal 26 luglio 2012. La data di inizio lavori deve essere anteriore a quella in cui sono sostenute le spese per l’acquisto di mobili, ma non è necessario che le spese di ristrutturazione siano sostenute prima di quelle per l’arredo. La detrazione riguarda le spese sostenute per l’acquisto di mobili agevolabili, a titolo esemplificativo, letti, armadi, cassettiere, librerie, scrivanie, tavoli, sedie, comodini, divani, poltrone, credenze, nonché i materassi e gli apparecchi di illuminazione che costituiscono un necessario completamento dell’arredo dell’immobile oggetto di ristrutturazione. L’importo massimo di euro 10.000 è riferito alla singola unità immobiliare. Al contribuente che esegue lavori di ristrutturazione su più unità immobiliari il diritto al beneficio  dovrà essere riconosciuto più volte. L'importo massimo di euro 10.000 dovrà essere riferito a ciascuna unità abitativa oggetto di ristrutturazione.Per esigenze di semplificazione legate alle tipologie di beni acquistabili, è consentito effettuare il pagamento degli acquisti di mobili o di grandi elettrodomestici anche mediante carte di credito o carte di debito. Le spese sostenute, inoltre, devono essere “documentate”, conservando la documentazione attestante l’effettivo pagamento  e le fatture di acquisto dei beni con la usuale specificazione della natura, qualità e quantità dei beni e servizi acquisiti.